Scatti

Cambogia 2017, scatto di Gabriele Bianchini

Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?
Siamo in Cambogia, io e il mio vecchio amico Paolo.
Abbiamo risalito il fiume in barca, il Mekong, come nel film. Prendiamo lo scooter per andare a vedere una cascata, dicono sia bella. Ci sono alcuni visitatori, dei locali soprattutto, dei monaci buddisti. Quando la cascata si apre davanti a noi, sono catturato dalla sua energia viva: tutta quella luce e quell’acqua fragorosa… Così, inizialmente, non bado ad altro. Non mi accorgo subito di questo bambino… Era lì, alla mia destra, nudo, solo. Guardo intorno e non riesco a individuare un adulto, magari un genitore, nel raggio in cui mi aspettavo di trovarlo. Il bambino era solo, giocava tranquillo tra le radici enormi e umide, nella penombra. Mi sono sentito libero di racchiuderlo in uno scatto, nel momento in cui si è alzato e ha guardato in fondo, tra e oltre le radici, come studiando la Via, imprimendosi sulla mia retina come un’immagine ancestrale.



scatto di Pasquale Costagliola



Tanzania 2012, scatto di Oriana Palermo

I commenti sono chiusi